Maiorchino


Maiorchino

N. prodotto: Maiorchino

Attualmente non disponibile

Le origini e le testimonianze del Maiorchino, tipico e pregiato formaggio siciliano, si ritrovano più nella cultura folkloristica di Novara di Sicilia, dove viene prodotto, che in documenti scritti.
Si ritiene che il Maiorchino sia nato agli inizi del Seicento, insieme alla tradizionale “Sagra della Maiorchina”. Il formaggio siciliano Maiorchino è rinomato per la produzione artigianale,  ha un gusto particolarmente piccante e molto deciso
che si fa sempre più forte quando il formaggio ha molti mesi di stagionatura.  Nasce dal latte delle pecore, e viene prodotto solo da febbraio a giugno.  Tutto inizia filtrando latte crudo di pecora, al quale a volte si aggiunge del latte misto, raccogliendo il tutto in un recipiente di rame detto “quarara”. Dopo circa un'ora la cagliata viene rotta con un attrezzo di legno, la “brocca” e rimessa sul fuoco, attendendo che si depositi sul fondo. La pasta viene raccolta manualmente e gli si dà una forma sferica prima di essere messa nella “garbua”  e poi  sul tavolo di legno.  La pasta poi si lascia a riposare nelle fascere e inizia la delicatissima fase di foratura, che separa il siero dal prodotto. La foratura si fa ancora come una volta, con il minacino, un ago di ferro che rompe le bolle d'aria che si formano nella pasta durante la crescita. Quando la pasta è sgonfia, si pressa delicatamente per ricompattarla. Questa è la fase più delicata dell'intero processo di produzione e può durare molte ore. La salatura del Maiorchino avviene a secco, per un periodo di venti-trenta giorni. La stagionatura  è molto complessa e articolata in varie fasi: per i primi due mesi il formaggio viene pulito, strofinato e rivoltato. Dal terzo mese in poi, inizia il trattamento con olio d'oliva. Il tempo medio di stagionatura necessario per ottenere un Maiorchino davvero buono, è di 6-8 mesi.

Cerca anche queste categorie: Prodotti, Formaggi